Il tocco impersonale senz'ali della folla
Il tocco impersonale senz'ali della folla
Junkie

Il vetro regge.
Il vetro regge.
Le urla.
Regge.

Una lampo come sciarpa
per sparire.
Con i lacci appesi ai polsi per calibrare il battito
Con il rosso ad evidenziare l’addio
Con il sale che tappa le orecchie
Con la scimmia sulla schiena

Il primo scalino
Il secondo
Il terzo

Il mondo intorno ad un ramo secco
Poggiato sulle dune
Pieno di sale
Vuoto
Il mondo intorno al palco.

Io ruoto su una giostra
Come da bambina
Su un cavallo bianco
Tra luci e vortici
Con ancora il biglietto
Sgualcito tra le dita

Dietro le schiene accarezzo la mia scimmia
Godetevi lo spettacolo voi che lì sedete
Io gioco intanto
Sola.

0 note